• consistenza:
  • 88 buste, 4 rubriche, 24 registri
  • descrizione:
  • L' archivio del Consorzio umbro laziale per l' incremento e la tutela della pesca è conservato sin dal 1980 presso l' Archivio di Stato di Roma. Questo Istituto, infatti - a norma dell' art.32 del d.p.r. 30 settembre 1963 - ne aveva accolto il versamento il 18 gennaio di quello dstesso anno, in seguito alla soppressione dell' ente, avvenuta nel 1978 con legge 21 ottobre n.641.
  • storia della custodia:
  • L'Archivio consta di 116 pezzi: 88 buste, 4 rubriche e 24 registri.
    Le buste contengono 29 registri, dieci dei quali (contenuti nella busta 5), sono verbali delle riunioni d'ufficio di presidenza e della consulta (1940-1979), i rimanenti registri sono documenti contabili.
    Le prime quattro buste comprendono fino al 1979 i fascicoli relativi alle determinazioni del presidente, a partire dal 1972 e le delibere dell'ufficio di presidenza, a partire dal 1971.
    Le buste invece dalla 6 alla 63 contengono 131 fascicoli che si riferiscono al titolario dell'ente e rappresentano la parte più consistente e rilevante dell'archivio. Le carte contenute in queste buste sono contraddistinte da una classificazione, per lo più numerica. Essa nei registri di protocollo, alla voce "classificazione del carteggio", è annotata ora in corrispondenza della "pratica", ora della "posizione", ora della "casella". Le carte versate si riferiscono alle categorie: 12, 13, 18, 18a, 23, 29, 34, 35, 49, 60/2, 60/3, 74. Come si può vedere, all'interno di esse sono presenti molti salti di numerazione e della categoria 60, mancante (forse si trattava delle contravvenzioni?), si conserva solo la documentazione delle sottocategorie 60/2 e 60/3.
    La ricostruzione del titolario si presenta pertanto molto lacunosa, potendo fornire, sulla base dei documenti versati, solo un indice parziale delle categorie. Dall'esame dei registri di protocollo, oltre quelle citate, sono indicate nella classificazione del carteggio altre categorie (non la 60), delle quali è descritto l'oggetto. Di queste però non è pervenuta alcuna documentazione.
    Nel tentativo di colmare alcune lacune del titolario, si fornisce un elenco delle categorie ricavate dai registri di protocollo, non avendo però a disposizione i documenti per effettuare un riscontro, esso deve considerarsi, con il dovuto margine di approssimazione, puramente indicativo.
    Le categorie individuate sono: 1 - Personale; 2 - Perugia; 4 - Diritti di pesca; 7 - Federazione italiana pesca sportiva; 12 - Bilanci e conti consuntivi; 13 - Campagne ittiogeniche; 15 - Istituto nazionale previdenza sociale; 18 - Ministero dell'agricoltura e delle foreste; 18a - Licenze di pesca; 21 - Visite scuole; 36 - Consorzi pesca; 23 - Servizio di vigilanza del Consorzio; 29 - Scarico di rifiuti industriali; 34 - Varie; 35 - Riunioni della Consulta e dell'ufficio di presidenza; 38 - Acquicoltura; 43 - Pubblicazioni ed abbonamenti; 44 - Presidente Consorzio; 46 - Banche e uffici postali; 47 - Latina; 48 - Terni; 49 - Camera di Commercio di Roma; 50 - Frosinone; 52 - Viterbo; 53 - Rieti; 54 - Roma; 60/1 - Domande di oblazione; 60/2 - Verbali contravvenzione; 60/3 - Decreti prefettizi di conciliazione; 61 - Tasse; 63 - Ente nazionale di previdenza per i dipendenti di enti di diritto pubblico; 70 - Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro; 72 - Regolamentazione esercizio pesca nelle acque interne; 73 - Servizio economato; 74 - Incremento della pesca interna, 75 - Addestramento servizio di vigilanza; 76 - Regione Lazio; 77 - Laboratorio mobile; 79 - Cooperative.
    Le buste dalla 64 alla 88 riguardano i documenti contabili, dal 1942 al 1979. Essi comprendono. 20 cartelle di documenti d'entrata e d'uscita, 10 registri di prime note e un registro di carico e scarico, 4 registri di giornali mastri, 4 registri di libri giornali, 4 quaderni di spese postali e 5 bollettari.
    Alle 88 buste seguono 4 rubriche e 7 registri che si riferiscono agli stabilimenti. Le rubriche sono disposte in ordine alfabetico secondo il nome dello stabilimento. I registri invece sono disposti in ordine numerico, secondo il numero indicato nelle rubriche, assegnato ad ogni stabilimento.
    I restanti 17 registri sono quelli del protocollo della corrispondenza dal 1963 al 1979, con i quali termina l'archivio del Consorzio.
  • soggetto produttore:
  • Consorzio umbro laziale per l'incremento e la tutela della pesca (1931 - 1970)
  • strumento di sala n°:
  • 388
 

Cerca nei Fondi/Serie

Libera

Denominazione

Estremi cronologici

anno      cerca
Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo